Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Permanenza Consolare a Chambéry

 

Permanenza Consolare a Chambéry

Per informazioni sulla documentazione da presentare, gli orari e il luogo della permanenza leggere qui a destra =>

Dall' 8 settembre 2014, il Consolato Generale di Lione assicura con frequenza settimanale una Permanenza consolare a Chambéry. La permanenza consolare viene effettuata ogni lunedì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.00. In questi orari sarà possibile chiamare il numero 06.37.75.74.02

SEDE DELLA PERMANENZA : LA DYNAMO - 24, avenue Daniel Rops, Chambéry (73000).
Linea bus : B fermata Cévennes (direzione Les Hauts de Chambéry)

 

1) RICONSEGNA DELLE CARTE D'IDENTITA'

La domanda di rilascio della carte di identità, corredata di tutta la documentazione necessaria unitamente ad un assegno bancario di 5,61 euro (per primo rilascio o rinnovo di carta scaduta) oppure di 10,77 euro (in caso di deterioramento, smarrimento o furto), dovrà essere inviata per posta al Consolato Generale d’Italia a Lione (Consolato Generale d’Italia - 5, rue du Commandant Faurax 69452 Lyon Cedex 06).

Sarà cura del Consolato Generale comunicare al connazionale la disponibilità della carta d’identità e la possibilità di recasi personalmente presso la Permanenza consolare a Grenoble per la firma ed il ritiro del documento.

 

2) RILEVAZIONE DELLE IMPRONTE E ACQUISIZIONE DELLA FIRMA DIGITALE PER IL RILASCIO DEL PASSAPORTO

Attenzione questo servizio viene effettuato dopo che l'utente ha preso appuntamento presso la permanenza di Chambéry, tramite il portale PrenotaOnLine.

Il giorno dell'appuntamento il connazionale potrà presentare tutta la documentazione presentandosi personalmente alla Permanenza consolare a Chambery.

Il nuovo passaporto sarà inviato successivamente per posta raccomandata direttamente all’interessato.

Per qualunque altra richiesta, i connazionali residenti nei suddetti dipartimenti dovranno rivolgersi al Consolato Generale d’Italia a Lione.


390